Menu Chiudi

Che caos! Lacrimogeni e gas urticanti contro bambini e tifosi col biglietto. E LeBron…

Una ventina di supporter dei Reds hanno scavalcato e sono entrati allo Stade de France mentre la maggior parte, pur munita di regolare tagliando, veniva tenuta all’esterno dalla polizia. Il tweet della star Nba: “Non fatela iniziare finché non atterro!”

Peggio di così non poteva (non) iniziare. Il calcio d’inizio della finale di Champions, previsto per 21, è stato dato alle 21.36 a causa di quanto stava accadendo all’esterno dello Stade de France, dove moltissimi tifosi del Liverpool, tanti dei quali regolarmente muniti di biglietto, non erano riusciti ad entrare.

E’ stato così deciso di far slittare il via per evitare che la situazione ai cancelli degenerasse.

lacrimogeni

—  

La polizia ha fatto uso di gas lacrimogeni e urticanti per disperdere gruppi di tifosi che stavano tentando di entrare. In precedenza, prima dell’intervento delle forze dell’ordine, una ventina di tifosi erano riusciti a scavalcare i cancelli. Il problema è che, stando a quanto si vede da filmati pubblicati sui social, la polizia non ha fatto nulla per proteggere chi era in possesso del prezioso tagliando e lo sbandierava davanti agli ingressi nella speranza che gli steward permettessero loro di accedere all’impianto.

Che già di suo crea non pochi problemi agli spettatori, con lunghe code e ingressi dopo percorsi tortuosi che possono facilmente indurre all’errore, costringendo poi i supporter a un lungo cammino per arrivare al gate giusto.

capienza

—  

Lo Stade de France può ospitare sino a 80.000 spettatori. I tifosi dei Reds arrivati a Parigi sono stati stimati tra i 30 e i 40.000. Sono invece 6800 le forze dell’ordine schierate per garantire la sicurezza dell’evento. Una coppa che non era iniziata già nel migliore dei modi con il sorteggio degli ottavi che era stato ripetuto per un clamoroso errore nella ripartizione delle possibili avversarie. E che ora all’atto finale, per la prima volta dalla tragedia dell’Heysel, ha visto il calcio d’inizio ritardato. Per fortuna senza drammatiche conseguenze.

A dare un tocco di leggerezza alla situazione ci ha pensato la superstar Nba LeBron James, che ha una piccola quota di proprietà dei Reds. L’ala dei Lakers ha infatti twittato: “Tifosi del Liverpool, non fate iniziare la partita fino a che non atterro!”. Evidentemente il suo volo per Parigi dagli Usa era in ritardo…

{authorlink}

https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/28-05-2022/champions-liverpool-real-madrid-motivi-ritardo-440733799704.shtml